Coriandolo o prezzemolo cinese, molto usato in fitoterapia, erboristeria L'Altea

Il Coriandolo, detto anche Prezzemolo Cinese, è una pianta molto conosciuta fin dall’antichità per le sue qualità aromatiche e medicinali. Il coriandolo può trovare numerosi utilizzi nel campo botanico, in fitoterapia e in cucina.

 

Un recente studio scientifico condotto dall’University of Beira Interior, in Portogallo, pubblicato sul Journal of Medical Microbiology, ha dimostrato che l’olio di coriandolo ha delle interessanti proprietà antibatteriche, in particolare contro il batterio Mrsa, lo stafilococco resistente alla meticillina.

“L’olio di coriandolo – afferma Fernanda C. Domingues, autrice dello studio – potrebbe aiutare milioni di persone che ogni anno vengono colpite da infezioni batteriche veicolate dagli alimenti. Questo rimedio naturale potrebbe diventare una valida alternativa ai comuni antibiotici. Inoltre possiamo prevedere l’utilizzo dell’olio di coriandolo in lozioni, colluttori e persino in pillole, per combattere le infezioni batteriche multiresistenti che altrimenti non potrebbero essere trattate.”

La pubblicazione dello studio sul Journal of Medical Microbiology (in inglese).

 

Speriamo che questa simpatica spezia dal nome giocoso porti nuove soluzioni in questo campo.

 

A proposito del nome, che di sicuro vi avrà ricordato il carnevale, è perché nel Rinascimento, per festeggiare questa popolare festa in maschera, i semi di coriandolo glassati con lo zucchero venivano lanciati in aria. In seguito, i semi hanno lasciato il posto alla minuscola carta colorata.